Menu
Viaggi da Raccontare Sri Lanka, atmosfere british nella Hill Country
sri lanka piantagioni te
Viaggi da raccontare » Itinerari

Sri Lanka, atmosfere british nella Hill Country

Soprannominata Isola di Ceylon, lo Sri Lanka è una terra dai mille volti e sfaccettature. Molti la conoscono per il suo mare (perfetto per i surfisti) e per i suoi templi colorati, ma non sanno che questa destinazione è stata contaminata dalle influenze britanniche, così tanto che una parte dei  suoi paesaggi ricordano quelli della più vicina Inghilterra. E non è un caso che proprio qui si producano alcuni dei tè più famosi al mondo.

Buon viaggio nella Hill Country!

Kandy e i suoi dintorni

Kandy si trova all’interno della Hill Country, dove troverete una flora e una fauna molto simile a quella a cui siete abituati. Il contrasto rispetto al paesaggio cingalese è netto: scordatevi le palme e il clima oltre i 30 gradi e lasciatevi accogliere dalle infinite coltivazioni di tè.

Tra tutte vi consigliamo di visitare la fabbrica Geragama Tea, dove potrete apprezzare il processo di produzione e lavorazione della pianta che ha reso famosa la destinazione.

Oltre alle piantagioni di tè, vi suggeriamo di prendervi un paio di giorni per scoprire i dintorni di Kandy, in particolare fate in modo di:

  • visitare il Sri Dalada Maligawache, un tempio che conserva al suo interno il dente del Buddha;
  • fare un giro del lago artificiale di Kandy, particolare e ideale per uno stop rilassante;
  • immergervi nelle atmosfere spirituali dei templi di Embekka e Lankatilaka Vihara.

Nuwara Eliya, la piccola Inghilterra

Del perché Nuwara Eliya sia anche chiamata piccola Inghilterra lo si capisce subito non appena giunti a destinazione. Clima uggioso e piovoso, temperature che scendono di oltre 15 gradi, umidità che penetra nelle ossa.

Nuwara Eliya ricorda perfettamente le atmosfere british non solo per il paesaggio ma anche per lo stile architettonico: case e strutture ricettive vittoriane saranno pronte ad accogliervi e a farvi vivere una parentesi europea nel mezzo di un viaggio tropicale.

Rilassatevi e godetevi il panorama in mezzo alle piantagioni di tè, sorseggiatene una tazza seduti su un comodo divano a fiori, cercate una fabbrica da visitare e partite subito con la vostra esplorazione!

Tra quelle che potete scegliere vi consigliamo:

  • Mackwoods Tea Centre
  • Bluefield Tea Gardens
  • Pedro Tea Factory

Vedere le piantagioni di tè in treno

Un modo alternativo per visitare le zone della Hill Country e della piccola Inghilterra è quello di visitare le varie tappe spostandosi con il treno. La tratta ferroviaria passa proprio in mezzo alle montagne e alle piantagioni di tè, regalando ai passeggeri paesaggi unici, difficilmente visibili da altri posti.

Il biglietto del treno costa l’equivalente di 1,50€ per percorrere oltre 160 chilometri e potrete scegliere in quale classe viaggiare. La prima, più costosa, è frequentata quasi esclusivamente da turisti ed è la soluzione ideale per chi preferisce la tranquillità. La terza classe, al contrario, è un tuffo nella cultura cingalese: famiglie, turisti e lavoratori che chiacchierano e portano con sé ogni sorta di cibo. I vagoni di terza classe potrebbero essere molto pieni, preparatevi a stare in piedi. La seconda classe è una sana via di mezzo, più costosa della terza ma più comoda e meno local.

Indipendentemente dal vagone scelto, mettetevi vicino al finestrino e preparate la macchina fotografica, il paesaggio che vi attende merita di essere immortalato a dovere.

Altre esperienze indimenticabili

Se volete godervi a pieno lo spettacolo della Hill Country, ecco altre cose da ricordare:

  • Puntate la sveglia all’alba e vedere le piantagioni di tè immerse nella foschia;
  • Esplorate la natura che vi avvolge: cercate un posticino tranquillo per una breve pausa e uno spuntino nel verde;
  • Valutate l’opzione di soggiornare una notte in una vecchia fabbrica di tè trasformata in struttura ricettiva.

Natura, fabbriche del tè e sicurezza

Lo Sri Lanka vi affascina e non vedete l’ora di visitare la Hill Country? Benissimo ma, prima di pensare all’itinerario fermatevi un attimo a riflettere sul tema salute e sicurezza. Nonostante lo Sri Lanka sia una terra accogliente, le strutture sanitarie pubbliche non rispettano di certo gli standard europei e, in caso di emergenza, rivolgersi a un ospedale privato potrebbe rivelarsi costoso.

Meglio essere preparati e stipulare un’assicurazione sanitaria di viaggio, che vi stia vicino anche dall’altra parte del mondo. La salute e la sicurezza fuori casa sono le cose più importanti di tutti, siete d’accordo?