Menu
Viaggi da Raccontare Vietnam da sogno, pianificare il viaggio
viaggio vietnam
Viaggi da raccontare » Itinerari

Vietnam da sogno, pianificare il viaggio

Affascinante, piacevole, una sorpresa giorno dopo giorno.

Se dovessimo definire il Vietnam, queste sono le prime parole che ci vengono in mente. Un Paese dal passato tormentato e tragico, al pari della Cambogia, ma che ha saputo trovare la forza di rialzarsi e credere nel turismo.

Per chi è alle prese con la definizione dell’itinerario vietnamita e non si è ancora letto guide su guide di approfondimento, ecco i consigli di ERV per organizzare la vacanza al meglio.

Partire per il Vietnam: meglio nei primi mesi dell’anno

Il periodo migliore per vivere un’indimenticabile viaggio in Vietnam è l’inizio dell’anno. Tolto gennaio, che potrebbe avere prezzi più alti per via delle feste, febbraio – marzo – aprile sono mesi perfetti per esplorare questa destinazione, nord, centro e sud.

Se invece non visiterete le zone centrali, anche novembre e dicembre possono andare bene.

Documenti obbligatori

Per poter entrare in Vietnam dovrete essere muniti di passaporto elettronico, con validità antecedente a sei mesi prima della data del viaggio.

Al vostro arrivo in aeroporto, potrebbe esservi richiesto di compilare dei documenti per l’ingresso in Paese: in caso, conservateli per tutta la durata del viaggio. Se portate con voi cifre maggiori di 7.000 dollari siete obbligati a dichiararli.

Vaccini e assistenza sanitaria

Per il Vietnam non sono previste vaccinazioni, a seconda dell’itinerario che affronterete potrebbe essere meglio assicurarsi di avere il richiamo per l’epatite A e B.

In questi ultimi anni sono aumentati i casi di rosolia e morbillo, meglio essere preparati in caso non abbiate ancora contratto queste malattie.

I livelli qualitativi sanitari in Vietnam sono, ahinoi, piuttosto bassi. In caso di piccole cure vi consigliamo di rivolgervi a strutture private a Ho Chi Min o Hanoi (con prestazioni a pagamento piuttosto alte), se fosse necessario recarsi in ospedale, richiedete il trasferimento immediato per Hong Kong, Singapore o Bangkok.

Per tutte queste ragioni, un viaggio in Vietnam non può essere completamente sereno senza una polizza sanitaria all inclusive, che vi assista al meglio durante il vostro soggiorno.

Per il resto, valgono le stesse buone precauzioni che si adottano durante una qualsiasi vacanza intercontinentale:

  • mettete in valigia i medicinali che assumete con frequenza (in Vietnam ci sono farmacie e farmacie, alcune serie, altre che vendono prodotti falsi);
  • attenzione a bere acqua corrente e con ghiaccio, assolutamente vietato nelle zone rurali;
  • occhio anche al cibo di strada, buonissimo ma, se non cotto a puntino, potrebbe darvi problemi di stomaco/ intestinali.

Viaggiare in Vietnam con i bambini: si può!

Il Vietnam è una delle destinazioni asiatiche più adatte per un viaggio con bimbi a seguito, tutto sta nell’organizzare al meglio il soggiorno e avere l’accortezza di dare il giusto respiro ai piccolini.

Le strutture ricettive in Vietnam sono piuttosto economiche, con bimbi in viaggio è meglio evitare lo spirito d’adattamento e valutare bene le opzioni a disposizione: scegliete una camera che vi assicuri standard di pulizia adeguati e spazi confortevoli per riposini e pause varie.

Siamo arrivati alla fine: pronti a scoprire questa destinazione incredibile?

Peccato non sia più di monda spedire cartoline, altrimenti ve ne avremmo chiesta una 🙂